Foto di @guenda4eyes

Cosa accomuna la Scozia, il Portogallo, la Bretagna, Il Galles, l’Irlanda, la Germania con la Toscana?

Semplice, la presenza di una suggestiva struttura architettonica religiosa in cui si ha la sensazione di essere in contatto diretto col cielo. In provincia di Siena, a San Galgano, potrete provare tutto questo nella suggestiva abbazia cistercense, l’Abbazia di San Galgano.

Situata nel bel mezzo di una campagna da cartolina, si erge maestosa una struttura dai colori che si sposano perfettamente con quelli del paesaggio. La sorpresa vi coglierà entrando all’interno dell’edificio, soprattutto in primavera, quando l’assenza di pavimentazione lascia il posto a un tenero manto erboso che fa provare in modo ancor più profondo la sensazione di trovarsi tra terra e cielo.

 

La spada nella roccia

L’abbazia è legata a tante narrazioni risalenti al Basso Medioevo e, come in tutte le storie medievali che si rispettino, non manca la spada nella roccia, che si trova infitta nel terreno a poca distanza dall’edificio (la misteriosa leggenda vuole che il proprietario dell’arma fosse un potente duca francese).

 

Come arrivare?

Per raggiungere l’abbazia, che si trova a circa 30 km dal centro di Siena in direzione Sud, ci si dirige verso il comune di Chiusdino sulla strada la SS223 Siena-Grosseto.

A breve distanza dalla struttura principale dell’abbazia si trova il suggestivo eremo di Monte Serpi, anch’esso visitabile.
Una breve tappa a questi siti è diventata ormai d’obbligo per tutti quelli che transitano da Siena e si spostano verso la Maremma o il Lazio. La visita è consigliatissima soprattutto per chi si muove in moto, data la conformazione della strada che si sviluppa tra le dolci colline senesi.

Eventi

All’interno dell’abbazia si svolgono in estate numerosi concerti con artisti di levatura internazionale in un gioco di musica e luci che vale ampiamente il prezzo del biglietto.

 

 

Link utili:

sangalgano.info