Caricamento...
Pistoia2020-04-02T22:21:10+02:00

Foto di Matteo Vistocco (Ponte sospeso)

PISTOIA

In prossimità di Prato e Firenze, a ridosso dell’Appennino Tosco-Emiliano sorge Pistoia, piccolo gioiello architettonico, nel 2017 nominata “Capitale italiana della cultura”. La città ha origini molto antiche, e già in epoca romana acquisì rilevanza per la sua posizione strategica. Di dominazione longobarda in seguito, si emancipò in epoca medievale fino a costituirsi come Comune, senza però riuscire a liberarsi dal dominio di Firenze, che ne bloccò lo sviluppo e la sottomise.

Pistoia, da tempo immemore ha un legame profondo con Santiago di Compostela, con la quale condivide il Patrono. Visitare Pistoia può essere una piacevole esperienza per il turista che si muove da o verso Firenze.

Centro città

Il centro storico presenta numerosi luoghi d’interesse: Piazza del Duomo che ospita il Palazzo Comunale, la Cattedrale di S. Zeno (con un bellissimo altare d’argento dedicato a S. Iacopo) e l’altissimo campanile, il superbo battistero a pianta esagonale dedicato a S. Giovanni e il Palazzo dei Vescovi. Passeggiando per le vie del centro si possono ammirare le botteghe artigiane e i negozi, ristorarsi presso i tanti locali e trovare un po’ di pace nei tanti giardini pubblici.

Vale la pena anche visitare la Chiesa della Madonna, sormontata da un’immensa cupola, progettata dal Vasari e soffermarsi ad ammirare i pulpiti della Chiesa di S. Andrea e di S. Giovanni Fuorcivitas, nonché il fregio dell’ospedale del Ceppo, realizzato in terracotta invetriata dai fratelli della Robbia, nel XVI secolo. Da lì si accede anche al percorso di Pistoia sotterranea, aperto di recente.

Eventi – Vita notturna

Pistoia si è affermata negli anni per il suo Festival Blues, che ospita concerti dei più importanti artisti internazionali e di recente ha assunto rilevanza culturale grazie al festival di antropologia e sociologia “Dialoghi sull’uomo”, che si tiene l’ultimo weekend di maggio.

La vita notturna si sviluppa sulla splendida Piazza della Sala e nelle vie attigue, ricche di pub e ristoranti. A Pistoia si mangiano il “carcerato”, piatto della tradizione povera, e la tradizionale anatra, piatti tipico della festa patronale del 25 luglio. Si possono gustare inoltre i  tipici confetti, i brigidini (specialità della vicina Lamporecchio) e le cialde di Montecatini.

Fuori città

Pistoia è amata anche per la sua montagna, all’Abetone e nelle zone circostanti si trovano impianti sciistici tra i migliori dell’Appennino. Chi volesse rilassarsi con i bagni termali può approfittare delle vicine Montecatini e Monsummano Terme.

Come arrivare

Raggiungere Pistoia è comodo attraverso l’autostrada e la ferrovia che la collega a Pisa, Lucca e Firenze.

Toscana mappa 1
Toscana mappa2 927x1024

COSA FARE A PISTOIA E DINTORNI

    Visitare

    Mangiare

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE..

Pistoia Blues 2019

B.B. King, Pino Daniele, Zucchero, Santana, Jimmy Page, Skunk Anansie, Passenger, Damien Rice, Bastille, Franco Battiato, Alex Britti, Alanis Morissette, James Blunt, Bob Dylan, Joe Cocker e David Bowie [...]

Pistoia Blues 2020

B.B. King, Pino Daniele, Zucchero, Santana, Jimmy Page, Skunk Anansie, Passenger, Damien Rice, Bastille, Franco Battiato, Alex Britti, Alanis Morissette, James Blunt, Bob Dylan, Joe Cocker e David [...]

Torna in cima