Durata Tour: 1 giorni

Mezzo consigliato: Auto – Moto – Bicicletta


A spasso per il Chianti

Il nostro itinerario richiede un’intera giornata, può essere percorso in entrambe le direzioni ed è consigliato a chi viaggia in auto o in moto: partendo da Firenze si prende la Via chiantigiana SR222 che va da Firenze e Siena.

1° Tappa

Sul tragitto merita fare una breve deviazione verso Montefioralle, dopo circa 35 km di strada, un piccolo borgo sulle colline fiorentine e ammirare il paesino che conta meno di cento abitanti, concedendosi una rapida visita al castello medievale e all’abitazione che si suppone fosse appartenuta alla famiglia del navigatore Amerigo Vespucci.

2° Tappa

Ripresa la strada si arriva in pochi minuti a Greve in Chianti (dista infatti appena 2 km): le dimensioni di questo comune sono notevolmente maggiori rispetto al primo e si è a tutti gli effetti dentro il cuore pulsante dell’area di produzione del vino più pregiato e più richiesto al mondo. Immancabile dunque, oltre alla passeggiata nel centro per acquistare le rinomate bottiglie, una visita al Museo del vino per conoscere i segreti di questa eccellenza toscana.

3° Tappa

A breve distanza (8 km circa) e sempre nel comune di Greve in Chianti si trova la piccola frazione di Panzano, dove merita visitare il borgo e il castello. A dispetto delle sue dimensioni ridotte, in questo luogo riecheggiano storie di terribili battaglie e saccheggi che si sono combattute all’ombra del castello per diversi secoli.

4° Tappa

Entrando poi nella provincia di Siena si incontra Castellina in Chianti (distante 13 km da Panzano), tappa fissa per i cultori degli itinerari del Chianti classico che vogliono ammirare i suoi scorci mozzafiato e la ricchezza di edifici religiosi e residenze di antiche famiglie nobili.

5° Tappa

Un’altra tappa immancabile, fatti altri 11 km sul percorso, è Radda in Chianti, dove si può visitare l’interno delle mura e il Palazzo del Podestà, con i suoi panorami fantastici e anche la ghiacciaia granducale, al cui interno oggi sorge un negozio.

6° Tappa

Procedendo verso Siena, dopo 11 km, vale la pena fermarsi a Gaiole in Chianti, per una breve visita della piazza centrale e della chiesa e una foto immancabile alla simpatica statua della “Rana beona”. Da qui è possibile organizzare un tour dei castelli vicini (di Ama, di Brolio, di Lucignano ecc.), che si ergono a macchia di leopardo sul territorio collinare. Se oggi queste fortificazioni sono state riconvertite a luoghi d’interesse per la produzione vitivinicola, in età medievale e moderna rispondevano a precise necessità difensive e di controllo delle aree circostanti pertanto saranno accontentati i gusti di tutti, di quelli che amano la storia, di quelli che amano il paesaggio, di quelli infine che amano il relax e il buon cibo.

7° Tappa

Il nostro tour si conclude a Castelnuovo Berardenga che dista circa 20 km da Gaiole, nella zona che segna il confine meridionale del Chianti, luogo ricco di siti di interesse storico-culturale, tra i quali vi segnaliamo il suggestivo Parco delle sculture del Chianti, in cui si possono apprezzare installazioni all’aperto di opere di artisti contemporanei.

8° Tappa
Per raggiungere Siena sono necessari altri 30 km di strade con panorami mozzafiato, che rimarranno a lungo impressi negli occhi.